Segui gli ultimi esperimenti

Ogni settimana testiamo più di 3 strategie nuove sui nostri clienti

Vuoi conoscerle?

Come esportare in modo automatico i dati da Facebook Ads a Google Sheet

Tabella dei Contenuti

 

Crea report automatici delle tue ads in google sheet senza spendere in tools

 

Una sfida che tiene svegli molti marketers la notte è quella di mantenere stabili i risultati delle loro campagne in profitto.

Soprattutto se queste campagne stanno spendendo diverso budget, e il dinero ce lo mette il cliente.

Dopo tante fatiche in test, creatività e svariate ore a computer, hai finalmente trovato la tua audience e i numeri ti stanno dando ragione.

Adesso pensi che il gioco è fatto e puoi rilassarti, 

ma un giorno ti alzi e il tuo pannello di Fb ads mostra numeri molto diversi rispetto ai giorni precedenti.

Nei panni del miglior detective di Fb Ads (Sherlock spostati) inizi a investigare il motivo per cui le conversioni sono passate da 20 al giorno a 3-5

Che diamine è successo?!

Stanno biddando tutti i oggi? ho già saturato il target? abbiamo il sito in down? ho perso qualche pezzo per strada?

Domande come queste sono comuni per chi ogni giorno è sul pezzo per trasformare dati in performance per se e i suoi clienti.

Per questo avere a portata di mano i dati che per te rappresentano la big picture è ancora più importante per capire effettivamente l’andamento delle tue campagne.

Anche io come te mi sono fatto queste domande spesso e ho trovato una soluzione (grazie Giacomo per l’input) che se gestisci diverse campagne con un budget considerevole vorrai vedere, e forse implementare.

Sto parlando di un modo diverso per vedere i KPI da te scelti 

all’interno di un foglio sheet sul tuo Drive, divisi giorno per giorno, campagna per campagna…il tutto senza spendere 1€ in tool

Figo no? Continua a leggere

L’obiettivo è quello di vedere day by day come cambiano determinati KPI come il CTR, CPC e quelli che interessano al tuo caso specifico.

L’alternativa è vedere tutti i dati direttamente su Gestione Inserzioni o scaricarsi un report giornaliero, non sempre due metodi veloci e precisi per avere un occhio sulla situazione complessiva.

Il metodo che andiamo a vedere oggi invece è:

– ordinato, secondo la tua logica (scegli tu le metriche da mettere)
– automatizzato (ogni giorno riporta i dati da solo)
– gratuito (fa la stessa cosa dei connettori a pagamento)

Tutto questo di per se non cambierà le sorti delle tue campagne, ma cambierà senza dubbio il tuo modo di vedere e interpretare i dati e di conseguenza le tue azioni.

Ok adesso entriamo nel vivo

 

L’intero sistema che andremo a costruire si basa su:

Facebook API + Google APP Script + Google Sheet

Non ti preoccupare se non sei un tecnico, segui tutti i passaggi e ci riuscirai anche tu.

Successivamente potrai collegare il tutto a Google Data Studio per ottenere fantastici grafici da consegnare al cliente (ma di questo ne parleremo in un altro articolo)

 

Step 1: Crea la tua App su Facebook

 

Per prima cosa abbiamo bisogno di creare una App collegata al nostro business manager, che utilizzeremo per leggere e ottenere i dati da Facebook Ads a scopo di marketing.

L’app in questione sarà utilizzata solo per scopi interni ma nonostante questo, ha bisogno dell’approvazione da parte di Facebook, che solitamente avviene in un paio di giorni (verifica aziendale).

Quindi vai nelle impostazioni del tuo Business Manager e clicca sulla voce App (nell’elenco a sinistra, sotto Account), successivamente clicca su Aggiungi -> Crea un nuovo ID app

Adesso nomina la tua App (ti consiglio di chiamarla Reporting) e inserisci la tua mail.

Ti verrà fuori una Dashboard con tante opzioni disponibili per la tua app 

Per prima cosa una volta creata l’app, Clicca su “Configura” nella tab di API Marketing 

Adesso sotto prodotti vedrai una nuova colonna chiamata API Marketing

Prima di metterci le mani, bisogna impostare diverse cose, quindi seguimi!

– Andiamo nelle impostazioni in alto a sinistra 

in “Di base” andiamo a mettere i domini app (e la tua email)

i domini da mettere sono:

script.google.com, datastudio.google.com

Importante adesso inserisci l’url delle tua privacy policy in tutti e 2 i campi richiesti (l’url deve essere attivo

Discorso Verifica:

Facebook per ogni app richiede la verifica, se sei un’azienda questa è abbastanza veloce (ti basta inviare dei moduli che verifichino l’autenticità) per quanto riguarda i privati l’attesa è un po’ più lunga

Invia la richiesta e attendi.

Adesso andiamo a configurare l’app lato API Marketing, ovvero l’opzione che abbiamo scelto poco fa.

Andiamo in Strumenti e selezioniamo le autorizzazioni che ci servono del token.

In questo caso selezioniamo: ads_red e read_insights

Clicca su Ricevi Token e salvati questo codice da qualche parte (ci servirà tra poco)

Piccola parentesi il Token appena ottenuto è di breve durata, se intendi utilizzare questa applicazione per molto, allora dovrai cambiare la durata del token, ti lascio un link di appronfondimento

Ricordati di salvare sempre.

Nelle impostazioni connetti il Business Manager a cui vuoi legare l’app

Prima di pubblicare l’app (lo switch in alto) ti consiglio di aspettare la verifica, in quanto non potrai utilizzare le funzioni dell’app se questa non è autorizzata.

Step 2: Crea i tuoi Script su Google App

Adesso che abbiamo realizzato la nostra app lato Facebook andiamo a realizzare la nostra App lato Google che sarà composta da 2 script.

Ringrazio Frederic Harnois per aver creato tutto il sistema.

Prima di andare nel tecnico voglio spiegarti essenzialmente come funziona il tutto, almeno hai chiara la situazione.

Abbiamo costruito un App su Facebook che utilizziamo per chiedere i nostri dati di Fb Ads, dall’altra parte creiamo una App su Google con due script che non fanno altro che 1) Richiedere questi dati a Facebook 2) Trasferirli sul nostro google sheet

Poi automatizzeremo questa richiesta e trasferimento grazie ad un attivatore su Google Script, in questo modo il tuo google sheet sarà aggiornato secondo le tue esigenze.

Comincia subito a creare un nuovo google sheet e rinominalo “Reporting”

Creiamo il 1° Script

Vai su https://script.google.com/ e clicca su nuovo progetto 

(attenzione se sei dentro più account gmail è possibile che tu non riesca ad accedere a questa funzione di google, la soluzione è uscire da tutti gli altri account o di farlo da incognito)

1- Creiamo nuovo progetto (rinominalo come Reporting o come preferisci)

2- Vedrai un primo google script chiamato Codice.gs (con all’interno una funzione vuota)

Adesso si prende il primo link che ci serve e copiamo il suo contenuto all’interno di questo script (eliminando tutto quello che c’è all’interno -> function myFunction etc) 

Ecco il primo link da copiare: Facebook Request

Questo è il codice che andiamo a copiare all’interno della nostra app (se vai su Codice.gs c’è una freccia piccola a destra, rinomina il file come Request)

Nello script trovi i parametri da cambiare e quelli da non toccare, nello specifico sono 7 i campi da modificare:

Ad account id = andiamo a mettere il nostro ID dell’account pubblicitario

Level = andiamo a specificare il tipo di livello che vogliamo analizzare (campagna, adset, ad)

Fields = andiamo a dirgli le metriche che vogliamo analizzare (cpc,ctr, cpm etc). Qui trovi la guida ufficiale di Facebook

Data range= inseriamo qui l’arco temporale che andremo ad analizzare (possiamo mettere yesterday se ogni giorno vogliamo controllare i dati di ieri). Qui trovi i campi disponibili da Facebook

Token = inseriamo qui il token che abbiamo creato all’interno della nostra App di Facebook

Time increment = per scelta qui ho inserito il massimo dei giorni disponibili (90)

Filtering= puoi attivare diversi filtri, ti consiglio di dare un occhio all’elenco rilasciato da Facebook 

Eccoti un esempio reale di un mio setup per un cliente

Una volta che hai inserito correttamente tutte le impostazioni,

clicca su salva (icona floppy disk) e rinomina come Facebook Request

 

Creiamo il 2° Script

Andiamo sullo stesso script di google e creiamo un nuovo file:

File > Nuovo > File di Script

Adesso stiamo andando a creare il file GET ovvero quello che prese le informazioni da Facebook le trasporta all’interno di Google Sheet.

Prendiamo il codice da questo link e incolliamolo all’interno dello script vuoto

Anche qua ci sono un paio di modifiche da fare:

Spreadsheet URL: inserisci il link del tuo foglio sheet (https://docs.google.com/spreadsheets/blablabla) 

Tab name: inserisci il nome della tabella in basso del tuo foglio sheet (se non l’hai modificata potrebbe essere Foglio1)

Abbiamo finito salva questo file come Get

Adesso ci mancano gli ultimi 2 step ma prima voglio che tu controlli che sia tutto ok.

Se hai fatto tutto correttamente adesso potresti iniziare a ricevere dati (se ovviamente hai campagne attive).

Per far questo devi eseguire ogni singolo script (ovvero Request e Get…in questo ordine mi raccomando, prima esegui Request, poi esegui Get)

Il tasto esegui rappresenta il PLAY, cliccalo prima su Request, aspetta che ti arrivi la conferma e poi fai lo stesso con Get

Se non hai ricevuto errori, andando sul tuo foglio sheet dovresti già vedere i primi dati

Adesso non ci resta che automatizzare il tutto 😉 

 

Step 3: Automatizza lo Script

 

Ultimo step da fare è automatizzare il processo dell’esecuzione del nostro script, ovvero quei 2 passaggi che in automatico richiedono i dati a Facebook e li rilasciano sul tuo sheet

Per questo dobbiamo creare un attivatore alla nostra App

Andiamo quindi sulla nostra app google da questo link e troviamo il nostro progetto, cliccando in fondo a destra sui 3 punti verticali andiamo a cliccare su Attivatori

 

Adesso ci basta creare 2 attivatori per i 2 script

Il consiglio che ti do (e che sto utilizzando anche con alcuni clienti) è di far partire la richiesta dei dati e il trasferimento alla mezzanotte (in due scaglioni, dato che insieme non è possibile) chiedendo di esaminare i dati del giorno precedente

Detta in parole povere ogni notte verso le 2.00 ho i dati della giornata appena conclusa! 

Quando vai a creare i 2 attivatori creerai appunto:

– 1 attivatore per lo script REQUEST 

– 1 attivatore per lo script GET 

Ricordati che REQUEST deve essere programmato prima,

Quindi nella pratica il mio consiglio è di fare:

– Script REQUEST (da 00.00 a 1.00)
– Script GET (da 01.00 a 02.00)

In questo modo i due script lavorano senza darsi problemi! 

Ok abbiamo finito! 🙂

Adesso devi aspettare i primi giorni per accumulare un po’ di dati, successivamente sarai in grado di avere le tue colonne piene, e potrai vedere i tuoi dati direttamente su un foglio sheet pulito, senza mille metriche o variabili.

Una volta fatto questo potrai anche collegare il tuo sheet a Google Data Studio, ma di questo ne parleremo in un prossimo articolo

Ti ringrazio per essere arrivato fino a qui,

Se hai dei dubbi o c’è qualcosa che non ti torna, scrivimi pure nei commenti. 

Ci vediamo alla prossima guida!

Lorenzo

Condividi sui Social

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

ISCRIVITI ALLA CONVERSLETTER

conversionfocus.net © 2020 | P.IVA 02462380979